Girandolo: un seggiolone trasformista di design, ecologico, funzionale e anche economico
Top Menu

Da quando ho deciso di aprire il blog, ho ricevuto moltissime proposte di ‘pubblicità’ ai più svariati prodotti commerciali. Molte mail sono state cestinate per incompatibilità di interessi. Altre sono state accolte con piacere. La mail di Girandolo, inviatami dalla sua creatrice Stefania Omodeo, ha suscitato in me vero e proprio entusiasmo.

Spiegare questo oggetto potrebbe essere complicato se non si va subito al dunque. E allora, prima di raccontarvi i motivi per cui ho scelto di dare voce a questo seggiolone multifunzione, vorrei darvi tutte le info necessarie a capire cos’è. Sono certa che anche voi ve ne innamorerete!

  • Cos’è Girandolo? Un seggiolone multifunzione

    Girandolo è un seggiolone, completamente in legno, che grazie alla sua versatilità accompagnerà la crescita dei nostri figli. Prende il nome dal verbo che esplica la sua multifunzionalità. Infatti, semplicemente girandolo potrà diventare un tavolinetto, un dondolo, un supporto per disegnare, una libreria o ciò che la fantasia dei bambini vorrà che sia. La forma ricorda chiaramente quelle di una balenottera, un po’ come quella di Pinocchio. Nella foto qui sotto lo vediamo nelle sue funzioni principali (seggiolone, dondolo, tavolino/panca). 

  • Chi ha inventato Girandolo e perché?

    La creatrice di Girandolo è la designer Stefania Omodeo che 20 anni fa ha creato questo seggiolone multifunzione per sua figlia Sofia. Avendo poco spazio in casa e potendo contare sulla professionalità appresa con gli studi (diplomata in arte del legno all’Istituito d’Arte e poi alla Politecnica di Design di Milano) ha pensato di creare un oggetto che potesse andar oltre un uso breve e circoscritto ad un’unica funzione. Ovviamente fra l’uso casalingo e personale e la commercializzazione al pubblico, c’è di mezzo il mare. Ed infatti, per poter arrivare all’attuale Girandolo sono passati parecchi anni. Onde evitare imprecisioni sulle varie fasi di progettazione, collaudo e produzione vi invito a visitare direttamente il bellissimo sito internet di Girandologirandolo

  • I materiali di Girandolo: sua maestà il legno

    Dopo anni di produzione industriale convulsa nella quale la plastica e i suoi derivati hanno fatto da padroni, si torna ad apprezzare la bellezza romantica del legno. Stefania Omodeo non ha mai avuto dubbi: Girandolo è stato e sempre sarà di legno, precisamente di pioppo. Il perché è ben spiegato dalle sue parole…

    “Il legno è materiale vivo: si trasforma col tempo, cambia colore, ha un suo profumo, conserva le tracce dell’uso che se n’è fatto”

    Questo aspetto vintage delle tavole di pioppo non può non evocare emozioni forti, ricordi d’infanzia che rischiano di scomparire. Ve la ricordate la casa dei nonni? Avete avuto, anche voi, il banchetto fatto a mano con legno riciclato? Spero che abbiate avuto un’infanzia fatta di oggetti semplici e mi auguro che capiate l’importanza di proporre ai bambini dei materiali naturali, trasformabili che stimolino la fantasia e il rispetto della natura.

  • Girandolo: una produzione sostenibile ed ecologica

    Acquistare un oggetto il legno è ormai considerato un lusso e invece, in barba alle produzioni industriali, Stefania ce l’ha fatta. Ha mantenuto fede al suo progetto iniziale e seppur con grandi sacrifici è riuscita a produrre Girandolo in legno, made in Italy, ecologico e soprattutto economico.
    Un vero fiore all’occhiello della produzione è l’assenza di formaldeide nei collanti usati per assemblare i pannelli di pioppo. Sapete che vuol dire? In parole povere che Girandolo è davvero un oggetto privo di sostanze tossiche. In nessun modo potrebbe arrecare danno alla salute dei più piccoli che, come ben sappiamo noi mamme, tendono a leccare a sgranocchiare qualunque cosa, perfino i mobili 😀
    Per poter mantenere un prezzo accessibile senza intaccare la qualità del prodotto, Stefania ha dovuto mettercela davvero tutta. Ad oggi, grazie al suo impegno quotidiano i seggioloni Girandolo possono vantare una filiera produttiva completamente italiana. I pezzi di legno vengono tagliati da una segheria veneta e tutto il resto del lavoro spetta alla creatrice. Colori e decorazioni ma anche creazione dei cuscini per finire con imballaggio e spedizione. Insomma, un gran lavoro che merita tutta la nostra ammirazione. A noi genitori spetterà il semplice compito di assemblare i pezzi ma è davvero un’operazione semplicissima. Pensate che dei bambini delle elementari lo hanno montato senza l’aiuto delle istruzioni.

  • Girandolo, prezzi e versioni: non c’è limite alla fantasia!

    Come detto poco sopra Girandolo è in legno e questo lo rende adatto ad ogni tipo di decorazione. Quando ordinerete il vostro Girandolo, potrete concordare un colore preciso oppure scegliere fra quelli proposti sul sito.
    Acquistando la versione basic potrete anche dare sfogo alla vostra fantasia e alle vostre capacità manuali e decorare in casa il vostro seggiolone trasformista. Sarebbe bello far partecipare anche i bambini a questo momento di creatività.
    Parliamoci chiaramente, Stefania sa quel che fa e si vede in ogni dettaglio del suo Girandolo. Le versioni colorate sono tutte bellissime e l’ultimo nato, il Girandolo lavagna è semplicemente una meraviglia.
    Il prezzo base per la versione ‘Girandolo Grezzo‘ è di soli 160,00 €. Ora ditemi dove si può trovare un seggiolone che diventi dondolo e tavolo a questo prezzo che sia tutto in legno e made in Italy. Praticamente è impossibile 🙂

    Per la versione ‘Girandolo Nature‘ che sarebbe color legno ma rifinita e non grezza il costo è di 249,00 € e per gli altri modelli, colorati o a lavagna 269,00 €. I colori, ovviamente sono di qualità eccellente e atossici.

  • Lo sconto dedicato a MestiereMamma: tutti i dettagli

    Stefania e stata davvero gentile a riservare uno sconto a tutte le mamme di MestiereMamma, valido per gli articoli Girandolo Neutro e Girandolo Color e Lavagna. Per beneficiare dello sconto, basterà inserire il codice MM10 al momento della compilazione del form d’ordine nel campo ‘Inserisci qui il tuo PROMOCODE.
    girandolo

  • I ‘cuscini sicuri’ per Girandolo: ovviamente bio

    Stefania ha pensato proprio a tutto e anche i cuscini da inserire per usare Girandolo come seggiolone sono rivestiti di cotone 100% biologico.  Si potrà acquistare il set finito, disponibile in due varianti, con stampa serigrafica rosa o celeste ad un prezzo di 50,00€. Oppure il set di soli cuscini in poliuretano espanso a soli 20,00 €. Un fantastico video tutorial vi spiegherà come creare le fodere a vostro piacimento.

  • Un Girandolo è per sempre

    Sono una persona molto legata ai ricordi e spesso gli oggetti hanno delle storie che li rende davvero preziosissimi. Per questo sono rimasta colpita dal romanticismo del concetto Girandolo ancor più che dall’oggetto in sé. Parlando con Stefania ho capito che per lei questo seggiolone trasformista era davvero qualcosa di eterno che potesse accompagnare la crescita di sua figlia per poi attendere un nuovo ciclo vitale magari con l’arrivo di un nipotino o per ospitare un bimbo piccolino nella propria casa. Questo aspetto è perfettamente esplicato dal racconto di Stefania che mi dice “Sai Ilaria, ormai la mia Sofia è grande e il nostro primo Girandolo è diventato il suo comodino”.  Ecco, questa frase mi ha commossa. Avrei voluto conoscere prima Girandolo ed acquistarlo per le mie figlie per poter donare loro qualcosa che vada oltre un mero uso mordi e fuggi. Avrei voluto donare loro un seggiolone trasformista che infondesse nel loro animo tutti i profondi concetti che stanno dietro a questo progetto di design.

Vi siete innamorate di Girandolo? Penso proprio di sì

Io potrei scrivere ancora per ore di Girandolo perché lo trovo geniale in tutte le sue sfaccettature. Purtroppo, non ho avuto modo di conoscere Stefania di persona ma a lei vorrei fare i più sinceri complimenti per aver racchiuso in questo seggiolone trasformista tutto l’estro e le capacità di quel made in Italy che per fortuna sarà sempre vivo anche se nel nostro paese non si investe più nell’arte e nelle idee. Pensare, progettare, ideare e commercializzare un prodotto di vero design è ormai un’impresa per soli eroi. Girandolo è presente nelle maggiori fiere dei settori design, infanzia ed ecosostenibilità. E’ stato dipinto da artisti nell’iniziativa GIRandART e dai suoi ‘scarti’ sono nati i Giretti viaggianti da poter assemblare a piacimento e decorare con fantasia. Insomma, Girandolo è davvero qualcosa che vale la pena avere a differenza di altre miriadi di oggetti e giocattoli che invadono le nostre case. In lui si trovano evidenti rimandi all’architettura d’autore e alla pedagogia montessoriana e steineriana. Insomma, come tutti gli oggetti d’arte è un insieme di contaminazioni frutto della grande professionalità della sua autrice. 

Spero di aver reso onore a Girandolo e a Stefania, una bravissima designer ma sopratutto una super mamma che ha saputo conciliare perfettamente il design e le necessità dell’infanzia e della maternità, con un’occhio di riguardo alle finanze della famiglia.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

X