Copri in continuazione il tuo bambino? Occhio, forse non stai facendo la cosa giusta

Un bambino appena nato per comunicare con i genitori piange e si dimena ma non parla. Nell’impossibilità di sapere se ha freddo o sente caldo molti genitori coprono in modo eccessivo i propri figli. Può essere pericoloso? Quali tipi di materiali devi evitare e quali le ragioni?

I rischi di coprire troppo il bambino

Sono diversi i rischi che un bambino corre se coperto eccessivamente in inverno quando le temperature esterne sono più rigide. Gli si potrebbe innalzare la temperatura e superare i 37° anche se è all’esterno. Inoltre è anche opportuno selezionare bene i materiali che vogliamo utilizzare perché non prenda freddo. Ci sono materiali assolutamente da evitare. 

Scopri i materiali che assolutamente non si devono usare

Hai mai visto in giro bambini talmente imbacuccati o infagottati come dei salamini tanto da non potersi nemmeno muovere? I genitori a volte possono essere davvero esagerati. Anche a casa, d’inverno, riescono a coprire all’inverosimile il proprio neonato affinché non si ammali. Ma c’è una coperta davvero pericolosa: la coperta di pile. Perché non si dovrebbero mai usare vestitini né tanto meno coperte in pile?

Il pile sostanzialmente è plastica e non permette la traspirazione: è come se vestissimo nostro figlio di plastica. Questo elemento potrebbe procurargli una eccessiva sudorazione che, se protratta nel tempo e non asciugata, bagnerebbe il bambino provocandogli addirittura freddo. 

Inoltre, i materiali polari, oltre ad aumentare la temperatura, possono causare malattie respiratorie poiché lavorati con 170 sostanze chimiche nocive per la salute degli adulti, figuriamoci per la salute di un neonato.

Quali materiali è meglio usare e come avvolgere correttamente un bambino?

A parte il primo mese in cui il termostato interno del neonato non si è ancora stabilizzato per cui è meglio vestirlo con un strato in più rispetto a come siamo vestiti noi, il termostato dei bambini è lo stesso del nostro. Questo devi tenerlo a mente. La conseguenza di questo dato di fatto è che un bambino non ha bisogno di essere coperto di più di quanto lo siamo noi. Anche se non cammina, un bambino si dimena, sgambetta: è sempre in movimento e quindi crea energia e riscalda il suo corpo. 

A seconda della temperatura esterna, di quanto freddo percepiamo, si renderà necessario rimuovere o aumentare gli strati di indumenti. 

Nel caso in cui portiamo in braccio il bambino, o usiamo un marsupio, ricordiamo che il contatto con il nostro corpo gli offrirà altro calore, pertanto, non dobbiamo ripararlo eccessivamente.

Parlando poi dei materiali da utilizzare, è consigliabile dirigersi verso materiali più naturali anche se meno comodi da lavare e stirare. Cotone e misto lana sono sempre i migliori alleati della nostra pelle e anche di quella del tuo bambino ad eccezione se siamo allergici a qualcuno di questi. In questi casi dovrai affidarti ad altro. 

Post collegati

Ultimi articoli

Quanto deve crescere ogni mese il tuo bambino? Occhio a non improvvisare! Conosci le regole!

Una delle preoccupazioni principali delle neomamme, soprattutto quando è il primo figlio, è che il bambino non cresca abbastanza. Forse non riesce ad attaccarsi...

Vuoi allattare senza dolori? Alcune regole che non devi mai dimenticare

E’ uno dei problemi più avvertito dalle neo mamme e quello che più le preoccupa: non riuscire ad avere latte materno. Sanno quanto il...

Come e quanto dorme tuo figlio di un mese? Preoccupati se..

Come e quanto dorme tuo figlio di appena un mese di vita? Sei preoccupata perché dorme troppo o, viceversa, troppo poco? Come è il...

I riflessi del tuo bambino durante il primo mese celano qualcosa di importante..scopri di che si tratta

Ha solo un mese ed è ancora molto tenero. Sicuramente stai prestando la massima attenzione al tuo bambino ma, soprattutto se è il primo,...

Comunicare a un mese di vita: ecco cosa puoi aspettarti. Attenta a questi segnali!

Cosa puoi aspettarti dal tuo bambino di un mese di vita in relazione alla comunicazione? A cosa devi prestare attenzione? E’ importante sapere come...