Uso del cuscino per i bambini, occhio a com’è fatto: può causare danni al tuo piccolo 

Siamo tutti molto affezionati al nostro cuscino tanto che anche in vacanza, qualcuno porta il suo da casa per non rischiare di non riposare bene. Ma è lo stesso per i nostri bambini? Il cuscino potrebbe causargli danno? Scopri a cosa devi prestare attenzione perché il riposo di tuo figlio sia il migliore possibile. 

Cose che devi sapere prima di usare un cuscino per tuo figlio

E’ importante sapere che il cuscino non è sempre adatto al sonno del nostro bambino. Comprarlo o meno, quale e di che dimensioni sono fattori che devono essere attentamente valutati. Se non si seguono le indicazioni date dai pediatri si può rischiare molto e far soffrire inutilmente tuo figlio. Le cose di cui devi tenere conto sono l’età e la posizione in cui dorme tuo figlio.

Perché è bene non usare il cuscino nei primi anni di vita di tuo figlio 

La raccomandazione di non usare cuscini nei primi anni di vita di un bambino deriva essenzialmente da due fattori importanti: 

  • Può causare la sindrome della morte improvvisa del lattante, poiché può capovolgersi durante il sonno e non essere in grado di girarsi e rimanere soffocato.
  • Il cuscino potrebbe impedire un corretto allineamento testa-collo-schiena. Le teste dei neonati, infatti, sono proporzionalmente più grandi delle loro spalle, quindi la curvatura naturale del collo risulterebbe forzata e scomoda per il bimbo.

Quando è meglio utilizzare un cuscino per i bambini

Da un punto di vista fisico o fisiologico, è bene utilizzare un cuscino quando le spalle del bambino sono più larghe della testa. Un altro fattore da considerare è che, solitamente, un bambino dai 2 ai 4 anni tende a muoversi molto mentre dorme, quindi probabilmente, a queste età, l’uso che farebbe del cuscino è ridotto e inutile (le mamme spesso lo ritrovano ovunque meno che sotto la testa).

Statisticamente parlando, dopo i 4 anni, il sonno dei bambini tende ad essere più tranquillo  e dunque può essere più consigliabile usare un cuscino.

Tipologia di cuscino in base alla posizione del bambino

Le tipologie di cuscino da utilizzare variano in base alla posizione in cui dorme il bambino. Vediamole insieme: 

  1. Prone o a faccia in giù: Se il bambino dorme a faccia in giù, si consiglia di non utilizzare affatto un cuscino o di utilizzarne uno molto sottile di non più di 10 centimetri.
  2. Supino o a faccia in su: si consiglia di utilizzare un cuscino sottile. Alcuni esperti consigliano il cuscino a farfalla in questa posizione.
  3. Posizione di lato: in questo caso, gli esperti raccomandano un cuscino rigido che consenta di allineare la testa e la colonna vertebrale.

Ora che sapete tutto su come deve essere il cuscino per il vostro bambino, buoni acquisti!

Post collegati

Ultimi articoli

Quanto deve crescere ogni mese il tuo bambino? Occhio a non improvvisare! Conosci le regole!

Una delle preoccupazioni principali delle neomamme, soprattutto quando è il primo figlio, è che il bambino non cresca abbastanza. Forse non riesce ad attaccarsi...

Vuoi allattare senza dolori? Alcune regole che non devi mai dimenticare

E’ uno dei problemi più avvertito dalle neo mamme e quello che più le preoccupa: non riuscire ad avere latte materno. Sanno quanto il...

Come e quanto dorme tuo figlio di un mese? Preoccupati se..

Come e quanto dorme tuo figlio di appena un mese di vita? Sei preoccupata perché dorme troppo o, viceversa, troppo poco? Come è il...

I riflessi del tuo bambino durante il primo mese celano qualcosa di importante..scopri di che si tratta

Ha solo un mese ed è ancora molto tenero. Sicuramente stai prestando la massima attenzione al tuo bambino ma, soprattutto se è il primo,...

Comunicare a un mese di vita: ecco cosa puoi aspettarti. Attenta a questi segnali!

Cosa puoi aspettarti dal tuo bambino di un mese di vita in relazione alla comunicazione? A cosa devi prestare attenzione? E’ importante sapere come...