Nonni e nipoti: come creare un legame speciale che duri per sempre

Nonni e nipoti: come creare un legame speciale

Nell’era consumistica e frettolosa in cui viviamo, spesso le persone anziane sono considerate obsolete. Anche l’affetto che le giovani generazioni provano nei confronti dei loro nonni è mutato, diventando più freddo e distaccato rispetto a ad un tempo. Eppure il rapporto dei nipoti con i nonni non dovrebbe ridursi semplicemente ad andarli a trovare per avere la paghetta o andare a casa loro dopo la scuola perché mamma e papà lavorano. Sarebbe estremamente limitativo! I nonni possono essere un pozzo di tesori per bambini e ragazzi e creare un legame speciale con loro può arricchire tantissimo la vita di entrambi!

Quando un bambino ha un buon rapporto con i suoi nonni mette in atto dei processi emotivi che non riuscirebbero a svilupparsi diversamente. Le risate, le chiacchierate, i pianti, i racconti che si fanno con i nonni da piccoli e perché no anche da grandi rimarranno impressi nella memoria dei giovani incentivandoli a sviluppare sani principi morali e ad avere un rapporto sano con la famiglia. Se i nonni si rendono avvicinabili, i giovani possono sentirsi a loro agio con loro e condividere i loro progetti e i loro sentimenti in maniera naturale e semplice, certi di avere il loro appoggio e il loro affetto incondizionato. Come fare per arrivare ad ottenere un risultato del genere tra nonni e nipoti? Vediamo come prendere l’iniziativa.

Cosa fare con i nonni

Prendere l’iniziativa in un rapporto tra generazioni diverse è fondamentale. Forse quando si è bambini è più facile provare affetto per i nonni, perché ci si ritrova a stare in casa con loro senza deciderlo autonomamente. Si gioca con loro, si scherza e si mangiano un quintale di dolcetti. Poi però si cresce, e si iniziano a fare delle scelte personali. Bisogna anche riconoscere che oggi come oggi i bambini vogliono emanciparsi molto in fretta e potrebbero avere la prematura tendenza a prendere le distanze da genitori e nonni per sembrare più indipendenti agli occhi degli amichetti.

Come fare allora per intraprendere un percorso sano che porti i nipoti ad avere un bel rapporto con i nonni che vada ben oltre la convenienza egoistica? Innanzitutto, bisogna trascorrere con loro del tempo di qualità. Non è solo il fatto di vedersi tutti i giorni che aiuta ad avere un bel rapporto con qualcuno, anche se è un familiare. Quando si portano i nipoti dai nonni o sono abbastanza grandi da andare a trovarli da soli, tra le abitudini più belle da prendere c’è quella di parlare di cosa si è fatto nella giornata e dei sentimenti che si provano. Questo lo possono fare sia i nonni nei confronti dei nipoti che viceversa. Anziché limitarsi a restare in silenzio quando si sta con i nonni perché non si ha nulla da dirgli, perché non chiedergli come stanno e come si sentono? Interessarsi di loro è il primo passo per intraprendere un rapporto sano e piacevole.

Potrebbero interessarti anche gli altri articoli dedicati al meraviglioso rapporto nonni – nipoti. Qui potrai trovare molti spunti per far sì che nella famiglia regni il rispetto reciproco del ruoli genitori – nonni. Ma soprattutto troverai qualche idea per fare n modo che i nonni diventino un punto cardine della crescita dei vostri bambini.

Un reciproco dare e avere

Anche i nonni possono chiedere ai nipoti quali sono le loro preoccupazioni al momento e farli sfogare. Possono scaturire piacevoli conversazioni quando non si sente la pressione del giudizio altrui. Spesso ai nonni piace raccontare storie, quindi nel caso dei bambini più piccoli, ascoltare cosa hanno da dire i nonni su come si viveva un tempo può essere un’interattiva lezione di storia, come un’intervista ad un personaggio che ha vissuto delle situazioni di cui noi abbiamo solo sentito parlare. Spesso ascoltare il loro punto di vista sugli eventi sia storici che familiari possono aiutare bambini ed adolescenti a capire meglio loro stessi.

Anche le attività pratiche sono molto piacevoli da fare con i nonni. Non si tratta solo di guardare i nipoti mentre giocano a pallone o ai videogiochi, ma fare un’attività insieme. Le bambino possono imparare i segreti della cucina della nonna, che tanto amano, mentre i ragazzi potrebbero fare qualche lavoretto in casa o nel giardino insieme al nonno. Se invece i nonni abitano lontano, ci si può programmare di andare a trovarli regolarmente durante l’anno per farli stare insieme ai loro nipoti e nel frattempo sentirsi spesso al telefono o per lettera. Apprezzeranno tantissimo la considerazione, conserveranno inevitabilmente tutti i disegni dei loro amati nipoti e ringrazieranno puntualmente dopo ogni telefonata per averli chiamati. Non bisogna dimenticare che il legame speciale si fonda sul dare e sul ricevere. I nonni possono dare amore e saggezza ai loro nipoti, ma anche i nipoti hanno loro molto da offrire in termini di gioia di vivere, sopratutto ora che loro sono più limitati nelle attività.  

Aiuto nei momenti difficili

I bambini e i giovani ragazzi tendono a voler stare con quelli della loro età. Ma coltivando un legame speciale con i loro nonni possono ricevere molto più aiuto, sopratutto quando la famiglia attraversa un momento difficile come un divorzio o la morte di un genitore. Avendo molta esperienza, i nonni hanno una visione della vita più ampia dei loro nipotini e possono offrire loro un conforto particolare e dare dei consigli al momento giusto. Potrebbero aver vissuto una situazione simile a quella in cui si trovano ora i loro nipoti e con la loro presenza possono fare molto per loro. Hanno avuto tutta la vita per risolvere conflitti interiori, arrivare a capire cosa conta davvero e capire da quale verso prendere una situazione particolare, quindi la loro saggezza è molto preziosa per gli inesperti nipoti.

 I consigli che possono dare relativi alle compagnie, all’affrontare una malattia o anche solo a migliorare la propria persona interiore sono molto preziosi anche per quei nipoti che hanno problemi di comunicazione con i loro genitori. Anche se non vorranno mai sostituire il loro ruolo a quello dei genitori, possono essere un valido sostegno. I nipoti dovranno comunque capire che sono i loro genitori ad avere la responsabilità di educarli e non dovrebbero vedere nei nonni una semplice scappatoia per ottenere quello che vogliono.

Nel caso in cui i genitori non hanno la maturità necessaria per occuparsi dell’emotività dei loro figli, magari per la loro giovane età, i nonni dovrebbero innanzitutto cercare di aiutare i loro figli a migliorare nel loro ruolo di genitori. Se i nipoti capiscono che i nonni fanno un lavoro del genere per mantenere unita e solida la famiglia, non faranno che apprezzarli ulteriormente.  

Condividi questo post

Forse ti interessa anche..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.