Fluoro ai bambini: come prevenire carie e cattive abitudini

Fluoro ai bambini e dentifrici bio: come insegnare l’igiene orale

La cura dei denti dei bambini è una buona abitudine da insegnare fin da piccoli. Non bisogna cadere nell’errore di considerarli troppo piccini per iniziare a familiarizzare con spazzolino e dentifricio. E’ ovvio che i primi approcci saranno visti da loro come un gioco. Ma non dimentichiamo che i bambini apprendono attraverso le attività ludiche. Il fluoro ai bambini sarà il giusto aiuto per la prevenzione durante i primi anni.

D’altronde l’apprendimento passa soprattutto attraverso le attività quotidiane. Il metodo Montessori insegna che la cura del corpo è una delle prime attività da far intraprendere ai bimbi dai 18 mesi in poi. Devono e vogliono iniziare a fare da soli. A piccoli passi e sporcando un po’ il bagno cominceranno a lavare le manine ed il viso e poi anche i denti.

Io ho due bimbe e la più grande, Alice (2 anni e 7 mesi), ha cominciato a lavare i denti poco prima del compimento dei due anni. Susanna è prossima a ricevere il suo primo spazzolino rigorosamente rosa. Credo che tutte e due nel bagno ne combineranno delle belle ma l’autonomia è uno degli insegnamenti più importante che un genitore deve infondere nei figli.

fluoro ai bambini

Ma quali sono le procedure per una giusta cura dei denti dei bambini? Ho preso varie informazioni a riguardo e vorrei condividerle con voi. Come sempre le mie ricerche si sono concentrate sui dentifrici bio per bambini. Ma ho voluto anche approfondire la questione sulla somministrazione del fluoro ai bambini. E da qui vorrei partire.

Fluoro ai bambini per la cura orale: come, quando e perché

  • L’organizzazione mondiale della sanità consiglia la somministrazione del fluoro ai bambini per la prevenzione di carie ed infezioni dentarie.
  • Dalla fuoriuscita dei dentini e almeno fino ai tre anni, momento in cui dovrebbero essere capaci di lavarsi i denti in modo corretto, è consigliata la somministrazione di fluoro ai bambini. Le dosi dovranno essere stabilite dal pediatra e variano da bambino a bambino.
  • Dai tre ai sei anni potrebbe essere necessario continuare  a somministrare il fluoro in gocce o pastiglie. Il pediatra e l’odontoiatra sapranno valutare se continuare con gli integratori di fluoro o procedere solamente con un dentifricio che abbia almeno 1000 ppm di fluoro.
  • Dopo i sei anni basterà lavare i denti adeguatamente due volte al giorno con un dentifricio contenente minimo 1000 ppm di fluoro.

Consigli per una corretta cura orale dei bambini

  • Bevande: le bevande zuccherine sono molto amate dai bambini ma non devono essere consumate in maniera eccessiva. Evitare succhiotti con miele o imbevuti di acqua e zucchero. Limitare l’assunzione di liquidi ad alto contenuto di zucchero (succhi di frutta, tisane granulari, tè per bambini).
  • Alimentazione: gli zuccheri sono contenuti in molti cibi non solo dolci ma anche salati. Soprattutto gli snack industriali contengono spesso zucchero. Limitare questi cibi ai pasti principali e non abusarne nel resto della giornata. Soprattutto prima delle ninne è sconsigliato dare ai bambini sia cibi che bevande zuccherine. Fare attenzione anche ai carboidrati semplici, contenenti naturalmente un elevato quantitativo di zuccheri.
  • Igiene orale: abituare i bambini fin da piccoli ad una corretta cura dei denti. L’importanza delle buone abitudine è la prima forma di prevenzione. Dopo i pasti principale o dopo merende eccezionali, magari con cioccolata e dolcetti, portare i bimbi a lavare i denti.
  • Saliva: fare attenzione agli scambi di saliva tra genitori e figli. I batteri si trasmettono facilmente anche tra madre e figlio.

Dentifrici bio per la cura dei denti dei bambini fino ai tre anni

I bimbi piccoli devono imparare a lavare i denti ma fino ai tre anni non saranno capaci di farlo nella maniera corretta. Il dentifricio, invece di strofinarlo sui denti, tenderanno a mangiarlo. Se dessimo ai bimbi un classico dentifricio loro ingerirebbero un tipo di fluoro destinato all’uso locale. Queste quantità di fluoro non adatto ad essere inghiottito potrebbe esporli nel tempo ad una fluorosi.

Per evitare i rischi di uno scorretto uso del fluoro la cosa migliore da fare è somministrare integratori in gocce. Per far abituare i più piccoli all’uso dello spazzolino, basterà proporgli un dentifricio bio. D’altronde è sempre meglio usare prodotti bio per la cura del corpo dei bambini. Per le mie bimbe ho acquistato dentifrici di vari gusti e come sempre condividerò con voi le nostre abitudini.

  • Dentifricio bio Jack N Jill – privi di fluoruri, zuccheri, olio di palma, glutine e conservanti sintetici e coloranti. Vi confesso che sono i nostri preferiti, soprattutto perché si può scegliere tra ben sei gusti. Alice adora quello alla banana e devo dire che in effetti è molto buono. Contengono anche xilitolo e gomma di calendula per una perfetta protezione dei denti.fluoro ai bambini
  • Dentifricio bio Lavera – anche questo è fra i nostri preferiti. Un solo gusto disponibile, fragole e lampone. Davvero buono sia la palato che all’occhio, perché ha un bel color fragole che piace molto soprattutto alle bambine. fluoro ai bambini
  • Dentifricio bio Gently – acquisto questo dentifricio presso i supermercati Todis. Purtroppo non ho trovato un link per poterlo comperare anche su internet ma posso dirvi che questo marchio viene prodotto dalla Pierpaoli. Azienda italiana di prodotti bio altamente certificati. Se volete dare un’occhiata al catalogo completo, troverete tutte le marche e i rivenditori. Il dentifricio da me proposto è certificato ICEA. fluoro ai bambini

 

Insegnare le buone abitudini ai bambini è spesso una gran fatica. Ma chi ben comincia è a metà dell’opera. Se impareranno da piccoli a lavare i denti, seppur giocando, avranno certamente meno problemi dentari crescendo. La somministrazione del fluoro ai bambini è importante ma sempre sotto consiglio medico.

Spero di esservi stata utile per capire come affrontare al meglio la cura orale dei bambini. Vi aspetto sulla pagina Facebook di MestiereMamma e sul gruppo Le mamme di MestiereMamma.

Condividi questo post

Forse ti interessa anche..