Spannolinamento: i migliori libri per mamme e bambini
Top Menu
pannolini mutandina bio

Il momento di togliere il pannolino viene vissuto in maniera molto diversa da ogni bambino. A volte anche tra fratelli o sorelle, lo spannolinamento può essere completamente differente. Tuttavia non bisogna allarmarsi se i tempi non saranno brevi come previsto. Prima o poi tutti riusciranno a salutare il pannolino.

Partendo dal presupposto che per iniziare lo spannolinamento, sono le mamme le prime a dover essere pronte. Perché ci vorrà pazienza e tempo da dedicare a questa novità. Vediamo i consigli base per togliere il pannolino.

  1. Tempo: iniziare a levare il pannolino nel week end o durante le vacanze. I genitori e chi si prende cura del bambino non devono avere fretta di riuscire nell’intento. Quindi se servirà di stare dei giorni in casa, si dovrà fare. Meglio farlo nelle stagioni calde che permettono di lasciare il bimbo anche solo con mutandine e maglietta.
  2. Serenità: Niente ansia. Se faranno la pipì in terra, basterà passare uno straccio. Spiegare che avrebbero dovuto avvertire ma senza farli sentire in colpa.
  3. Attenzione: spesso i bimbi mandato dei piccoli segnali che dovremmo cogliere. C’è chi si tocca tra le gambe, chi si piega sulle ginocchia o allarga le gambine. Magari ancora non parlano ma potrebbero fare de gesti. Durante i primi giorni fare attenzione ai movimenti e alla gestualità.
  4. Intervalli di tempo: normalmente circa ogni 40 minuti dovremmo portare i bimbi in bagno. A seconda di cosa faranno si potrà accorciare o allungare lo step successivo.
  5. Water o vasino: fate scegliere a loro cosa preferiscono usare. Il vasino di solito piace molto perché è a misura di bimbo. Tuttavia, alcuni bimbi sono più attratti dal water, che li fa sentire grandi. In quel caso con un semplice riduttore potranno usarlo fin dall’inizio dello spannolinamento.

La mia esperienza con lo spannolinamento di Alice

In un precedente articolo, frutto dell’esperienza di spannolinamento della mia prima figlia ho consigliato alcuni passaggi che per noi sono stati risolutivi. Oltre a tre libri di cui vi parlerò a breve, fondamentali e irrinunciabili, sono state le mutandine d’apprendimento che ci hanno permesso di poter uscire anche durante i primissimi giorni senza il pannolino.

Con queste mutandine che pur bagnandosi evitano le fuoriuscite, i bambini si sentono al sicuro. Sono state utilissime soprattutto sotto il profilo psicologico. Perché spesso i bimbi, quando si ritrovano tutti bagnati, si sentono ‘umiliati’ e il loro potrebbe crescere un senso di colpa per una cosa che invece è normalissima.

Un altro trucchetto che ha aiutato Alice ad abituarsi all’uso del water è stato l’uso di pannolini mutandina, ovviamente bio. Non se ne trovano molti che siano naturali ma ci sono e qui troverete la lista dei migliori pannolini mutandina green. Lei così ha imparato a tirar giù le mutandine da sola e a sentirsi grande e responsabile.

Alice ha tolto il pannolino in pochi giorni e senza problemi. Abbiamo iniziato con i primi caldi di fine giugno e lei aveva circa due anni e mezzo. Dunque sia la stagione che l’età erano perfetti per affrontare lo spannolinamento e per una sua buna riuscita.

Affrontiamo lo spannolinamento insieme agli amici libri

A volte i bambini sono più ostinati o magari semplicemente più insicuri e lo spannolinamento non va subito a buon fine. Alcune volte sono pigri e altre sono troppo presi dai loro giochi per perder tempo sul water ad attendere questa ‘pipì’ che non vuol venire.

Molte mamme, attraverso il gruppo Le mamme di MestiereMamma o sulla pagina Facebook mi hanno chiesto aiuto per riuscire a togliere il pannolino. Tra le tante richieste una mi ha colpito particolarmente: una mamma cercava dei libri utili allo spannolinamento.

Da questo messaggio nasce la mia ricerca sui libri per lo spannolinamento che siano utili sia alla mamma che al bambino. Attraverso la lettura molti di loro si convincono ad avere la pazienza di stare sul water o sul vasino. Inoltre, le storie, create appositamente per togliere il pannolino aiutano i bambini ad acquisire il senso di responsabilità rispetto a questo passaggio di crescita.

Noi avevamo acquistato i testi dedicati ai bimbi perché la parte tecnica l’avevo già approfondita in altri testi che avevo già in casa. Tuttavia ho trovato due libri interessanti che ho comperato per l’occasione e che secondo me possono aiutare davvero i genitori  che si sentono insicuri di fronte a questo cambiamento.

 

Ciao, ciao pannolino! I migliori libri dedicati ai bambini per affrontare lo spannolinamento

La lettura non aiuta solo mamma e papà ma anche i piccoli di casa. Attraverso i libri dedicati allo spannolinamento i bambini si convinceranno in modo naturale ad usare il vasino o il water con il riduttore. Prima di passare all’elenco di libri, vi propongo una canzoncina che ho trovato su Youtube e che potrebbe essere carina da cantare insieme al vostro cucciolo per porre la questione in un modo divertente e musicale.

Questa è la ‘Canzone del pannolino”:

 

In generale io prediligo sempre la via dei libri sebbene mi piaccia dilettarmi in canzoncine strampalate per ogni cosa ( sono stonata come un campana, ma chi se ne frega :D). Vediamo ora qualche testo interessante per togliere il pannolino con più facilità.

I migliori libri per affrontare lo spannolinamento con serenità… per le mamme

Iniziamo da due testi dedicati alle mamme e a chiunque si prende cura dei bambini. Qui troverete dei consigli e dei trucchetti per riuscire a togliere il pannolino ai vostri figli. Il primo libro che vorrei proporvi è ‘Addio, pannolino!’ di Madeleine Dany. Un libricino pratico che racconta l’esperienza di una mamma che ha attraversato le varie fasi dello spannolinamento. Attraverso il racconto di episodi di vita quotidiana vengono spiegati i vari metodi per superare questa fase che potrebbe divenire più lunga del previsto. Infatti, i bambini, anche se tolgono il pannolino intorno ai due anni, potrebbero aver bisogno di molto tempo per regolarizzare la pratica dell’andare in bagno. L’esperienza diretta viene completata dai consigli dei pediatri e degli educatori che hanno ovviamente maggior esperienza in merito.

Un altro testo interessante e di facile utilizzo è ‘Pannolino… addio! Il metodo naturale e senza lacrime‘. Scritto da una terapista della famiglia, Elisabeth Pantley, aiuterà i genitori a superare con successo questa fase naturale della crescita. All’interno del libro ci sono anche degli utili test per capire se è il momento giusto per lo spannolinamento o se sarà meglio attendere. A volte sono le mamme ad essere preoccupate per questo cambiamento. Se il bambino percepisce insicurezza sarà altrettanto titubante e oppositivo. Se invece i genitori sono sereni, lui si sentirà pronto per ‘diventare grande’.

  • Due libri davvero molto simpatici sono ‘Il vasino della Principessa‘ e ‘Il vasino del Pirata‘. Mi sono piaciuti tanto perché sono personalizzati per femminucce e maschietti. Noi, ovviamente, abbiamo comprato quello delle principesse e Alice ha apprezzato. Prossima estate proveremo anche con la sorellina Susanna e speriamo proceda tutto naturalmente con per Alice. Il pulsante ‘Evviva!’ è un’idea simpatica per stimolare i bimbi ad usare il vasino. Ogni volta che faranno pipì o pupù lo spingeranno per festeggiare di avercela fatta.
    Il vasino della Principessa
    89 Recensioni
    Il vasino della Principessa
    Esclusivo! Anche le principesse usano il vasino! Come tutte le bambine della sua età, la principessa Lilly è pronta ad abbandonare il pannolino: certo, non sarà facile, ma sa benissimo che solo così potrà diventare una bambina grande! Seguila passo dopo passo in questa avventura e premi il pulsante per fare il tifo per lei! Età di lettura: da 2 anni.
  • Altro libro accattivante, soprattutto per bimbi vispi e curiosi è ‘Posso guardare nel tuo pannolino?‘. Il topolino Topotto va sempre a curiosare nei pannolini dei sui amici animaletti per vedere la loro pupù… alla fine tutti decideranno di sedersi sul vasino per abbandonare il pannolino. La parte più divertente è che i pannolini possono aprirli i bimbi e quindi si divertono molto.
    Questo prodotto è in offerta
    Posso guardare nel tuo pannolino?
    345 Recensioni
    Posso guardare nel tuo pannolino?
    Topotto è molto curioso. Smonta sempre i suoi giochi per vedere cosa c'è dentro. Curiosa in tutti i buchi che incontra, dentro le tane, i vasi e le bottiglie. E dentro i pannolini dei suoi amici... Età di lettura: da 2 anni.

 

  • E poi c’è un classico che non tradisce mai, cioè, il libro con le finestrelle che i bambini adorano aprire e chiudere. In questo libro, ‘Cos’è la cacca?‘, si va alla scoperta dei vari tipi di pupù e di tante altre curiosità. Molto divertente e ben fatto anche sotto l’aspetto grafico. Noi abbiamo molti libri con finestre e tutti sono amatissimi dalle mie bimbe.
    Questo prodotto è in offerta
    Cos'è la cacca?
    44 Recensioni
    Cos'è la cacca?
    Cos'è la cacca? Da dove viene? La fanno tutti? Solleva le numerose alette per scoprire le risposte a queste e tante altre domande sui rifiuti biologici umani e animali. Pieno di illustrazioni divertenti e accattivanti, questo libro è un ottimo modo per spiegare ai bambini una funzione corporea naturale (e per provocare qualche risatina!). Età di lettura: da 3 anni.

Di testi dedicati allo spannolinamento ce ne sono molti. Io ho scelto questi tre perché oltre ad avere delle belle immagini e una storia divertente, hanno anche un lato ludico che aiuta i bimbi a non annoiarsi. Credo che non serva comperare molti testi specifici, l’importante è far sì che i vostri figli prendano confidenza con il water o vasino che sia.

Noi, oltre ai libri abbiamo usato anche il tablet per lo spannolinamento di Alice e tuttora quando deve fare la pupù sceglie da sola con cosa intrattenersi. Se vi interessa l’argomento tecnologia e bambini, leggete anche il mio articolo dedicato alle app educative. Non abbiate paura di avvicinare i bimbi a questo mondo. Però siate sempre voi a scegliere accuratamente con cosa farli interagire. Gli stimoli positivi possono arrivare da ogni parte e la varietà è certamente un punto a favore nello sviluppo cognitivo dei bambini.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

X