Rapporto di coppia e figli: l'intimità ai tempi della famiglia
Top Menu
rapporto di coppia e figli

Alzi la mano chi non vorrebbe mollare i figli per un week end di relax e perché no di passione con il proprio marito o compagno. Io me lo sto sognando da un bel po’, soprattutto da quando sono bis mamma.

Va bene, magari un fine settimana è troppo lungo per separarsi dai nostri adorati cuccioli. Ma almeno qualche ora! Un pranzo fuori da soli o perfino una cena con tanto di tacchi e vestitino sexy.

Beh, ci siamo capite. Il tema di questo post è ‘rapporto di coppia e figli‘. Per una volta, più che dare consigli vorrei condividere con voi uno sfogo, nella convinzione che sarete in tante a pensarla come me.

Ale (il mio compagno) ed io siamo genitori di due fantastiche bimbe. Alice e Susanna hanno solo 15 mesi di differenza e noi siamo completamente assorbiti dalle varie esigenze delle due gnome.

rapporto di coppia e figli

E’ un po’ di tempo che anche solo per chiacchierare dobbiamo inventarci del tempo che in realtà non c’è. Lo facciamo in tarda serata dopo averle messe al letto ed ogni tanto la mattina presto quando, si spera, ancora dormono.

Per me è sempre stato molto importante riuscire a dedicare delle attenzione al mio primo amore, Alessandro. Siamo una coppia molto unita e fortunatamente siamo innamoratissimi. Ma devo ammettere che negli ultimi tempi siamo un po’ provati dalla mancanza di libertà che inevitabilmente arriva quando si hanno dei figli.

In un mio vecchio articolo ‘Le 8 regole che mi hanno aiutato a non impazzire‘, menzionavo la complicità di coppia come fondamentale per resistere agli stress della dura vita del genitore.

Beh, a distanza di mesi posso solo che confermare questa necessità. Una famiglia serena deve avere alla base due genitori innamorati che sentono il bisogno di stare insieme.

Rapporto di coppia e figli: è giusto stare sempre tutti insieme?

Noi siamo una famiglia molto unita e amiamo moltissimo uscire tutti insieme. Le nostre figlie stanno sempre con noi e le portiamo ovunque. Ma forse è ora di cambiare abitudini. Forse dobbiamo smetterla con le chiacchierate di nascosto. E’ il momento di riprendersi qualche spazio per Noi.

Attraverso alcuni post di altre mamme, pubblicati sul gruppo Le mamme di MestiereMamma, ho constatato che la preoccupazione per il rapporto di coppia dopo i figli è un pensiero comune a molte donne.

Spesso le coppie devono fronteggiare tutti gli impegni quotidiani senza aiuti esterni. Le giornate diventano così tutte uguali. Tra lavoro, commissioni, bisogni dei figli, faccende domestiche e altre mille cose alla fine si arriva inevitabilmente a trascurare la vita di coppia.

Non so se voi avete una ricetta per mantenere viva la passione e il sentimento. Io posso dire che noi ce la mettiamo tutta e cerchiamo di curare il nostro rapporto a 360 gradi. Ma quanto è dura!!!

Essere genitore, lo sappiamo bene, comporta dei sacrifici molto grandi ma il più grande di tutti riguarda il tempo: la crescita e la vitalità delle nostre cucciole è come uno tsunami inesorabile che non vede ostacoli, non ha argini e non conosce pause. E’ ormai tacito e sta divenendo abitudine non avere un briciolo di momento all’interno della giornata per poter confrontarsi, sfogare e rincuorare su tutte le altre questioni che riguardano la vita di una persona, che anche se genitore, resta di fatto una persona: dai problemi di lavoro, alle riflessioni sul nostro futuro, dalle chiacchierate sui fatti di cronaca alle elucubrazioni sulle ultime vicende politiche, dal gossip di quartiere al mero cazzeggio, non dimenticando le coccole e un po’ di sano sesso.

Ormai sto accumulando un quantitativo infinito di argomenti o questioni di cui vorrei parlare con Ale che potrei scriverci enciclopedie: tante le ho ormai rimosse e sono cadute nel dimenticatoio. Ed è un peccato soprattutto quando, come nel nostro caso, due persone (oltretutto estremamente diverse) si stimano e amano confrontarsi per crescere insieme.

E’ tutto questo che mi manca ed è tutto questo che spero di cuore di riuscire a recuperare prima possibile: perché se sono diventata mamma, se sono così felice dell’essere arrivata fin dove sono, lo devo anche a tutto quello che era la mia vita prima del loro arrivo. Soprattutto ora che la mia vita sono loro.

rapporto di coppia e figli

Spero che questo articolo sia d’aiuto ad altre mamme che vivono i miei stessi stress. Condividete anche voi le vostre ‘lamentele’ e soprattutto i vostri consigli per sopravvivere come coppia anche dopo l’arrivo dei figli. Come fate e ritagliarvi degli spazi per la coppia?

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X