Giochi da fare con i nonni: come creare un legame indissolubile
Top Menu
giochi da fare con i nonni

Molte cose sono cambiate dall’infanzia di noi genitori, abituati a crescere accanto ai nonni. I bambini di oggi sono spesso privati di questa risorsa familiare, per vari motivi. Tuttavia, c’è ancora chi ha la fortuna di poter trascorrere del tempo con i propri nonni. Ma come conciliare le esigenze di età tanto diverse. Ho pensato di dedicare questo articolo ai giochi da fare con i nonni.

I bambini di oggi sono abituati ad avere molti stimoli educativi. Possono scegliere tra una miriade di attività diverse. La tecnologia ha un suo spazio da non sottovalutare. Senza abusarne e con i giusti criteri di scelta può essere un altro veicolo di apprendimento e di gioco.

Certo, i nonni non saranno dei campioni in questo campo ma lo saranno certamente in altre cose. Andiamo a vedere come aiutare i nonni ad essere parte attiva della crescita dei nostri figli attraverso dei giochi da poter fare insieme ai nipoti.

Faremo un ‘viaggio’ tra i ricordi della nostra infanzia, giochi intramontabili e nuove tecnologie. Perché la varietà delle attività proposte ai bambini è importante per farli crescere all’insegna della completezza.

giochi da fare con i nonni

Le mie figlie trascorrono in giusto tempo con le nonne e insieme a loro fanno sempre dei giochi molto divertenti. Si va dalla manipolazione al disegno. Dalla musica alla cucina. Io sono cresciuta accanto a mia nonna e uno dei ricordi più belli che ho insieme a lei è quando andavamo a raccogliere le more. Dunque un passatempo che non necessitava di molto, bastavano un paio di guanti ed un cestino e la felicità era assicurata.

Ho affrontato già, in due articoli, il tema dei giochi educativi in stile Montessori. Nel primo parlo delle attività da fare in casa o da portare nello zainetto per le serate al ristorante o a casa di amici. Nel secondo dei giochi montessoriani da fare all’aperto. Se volete dare un’occhiata, troverete tutte attività adattissime anche ai giochi da fare con i nonni.

Il mondo di un bambino è diverso dal nostro. Ogni gesto ha ancora un valore e spesso delle attività che a noi potrebbero sembrare noiose o banali, per loro sono meravigliose. Mai sottovalutare il loro entusiasmo e la loro voglia di conoscere e sperimentare.

Giochi da fare con i nonni: gli intramontabili

  1. Le carte – restano un’attrazione speciale per tutti i bambini. Se i nipoti sono grandi si può anche iniziare ad insegnare loro qualche gioco semplice. In questo modo si aiutano anche i bimbi ad acquisire delle capacità strategiche e matematiche. Se invece i nipotini sono piccolini, da circa 2 anni saranno molto felici di maneggiare delle carte per fare il riconoscimento, per accoppiare i personaggi, per creare delle famiglie… Se ne trovano di molti tipi e adatte ad ogni età. Noi ci divertiamo un mondo con le carte giganti di Masha e Orso
    giochi da fare con i nonni
  2. Giochi da tavola – soprattutto in inverno o nelle giornate estive troppo calde può essere una risorsa ritirare fuori dei giochi antichi come quello dell’oca o la dama. A me piaceva molto fare le gare con mia nonna e ovviamente vincevo quasi sempre (o forse mi faceva vincere?!?). Con una cifra intorno ai 10 euro potete portarvi a casa un gran numero di giochi, come questa scatola di giochi da tavola.

  3. Le bocce – Un must per un nonno, un gioco semplice che unisce il fascino della palla alle capacità tattiche e motorie. Si può usare in giardino ma anche in casa magari con l’aiuto di un tappeto che attutisca la corsa. Controllate sempre che siano non tossici e a norma come queste qui sotto. giochi da fare con i nonni

Questa breve selezione vuole essere uno spunto per dei giochi da fare con i nonni che siano semplici ed utilizzabili davvero da chiunque. Anche i nonni più su con l’età potranno far divertire i nipotini senza affrontare sforzi fisici.

Giochi da fare con i nonni: tecnologia per tutte le età

Tema scottante quello della tecnologia e dei bambini. La mia opinione a riguardo è semplice: negare l’uso del tablet o del pc ai nostri figli sarebbe deleterio. Permetterne un abuso o un uso scorretto sarebbe devastante. Come sempre i figli vanno seguiti e accompagnati ad ogni aspetto della vita e il loro futuro sarà incentrato sulla tecnologia. Dunque dobbiamo farci carico di insegnargliela attraverso delle attività adatte alla loro età e soprattutto educative. In un precedente articolo, consigliavo 7 app dedicate ai più piccini che noi usiamo quasi quotidianamente. Ma ora vediamo come districarsi in questo meraviglioso mondo tecnologico.

  1. Tablet – Maria Montessori consigliava l’uso di vere posate da tavola anche per i bambini. Questo per insegnarli non solo ad usarle ma anche a maneggiarle con la giusta attenzione per non ferirsi. Credo sia utile trasporre questa raccomandazione anche per i dispositivi tecnologici seppur ce ne siano molti dedicati ai bambini. Noi abbiamo regalato un tablet vero ad Alice (uno un po’ datato in verità) e lei può scegliere il suo gioco tra le varie app valutate da mamma e papà. Quando sta con i nonni, si aiutano a vicenda a capire come completare il gioco. Le sue app preferite sono quelle in cui si può colorare o costruire degli oggetti. Alcuni momenti della giornata può usarlo per giocare da sola o insieme ad un adulto. Questo che vi consiglio viene poco più di 100 euro: alla fine può essere una buona scusa per avvicinare i nonni ancora restii al mondo della tecnologia. Unica regola: sul tablet dei piccoli dovrete scaricare solo giochi dedicati ai bambini (unica eccezione può essere fatta per l’app di Burraco, come ha fatto mia suocera 😀 ). Avendo il loro tablet sentiranno anche la responsabilità di doverlo mantenere con cura.

Giochi da fare con i nonni: attività classiche e tradizionali

I nonni di oggi spesso non hanno molto tempo da dedicare ai nipoti, perché lavorano ancora. Tuttavia sono sempre nonni e normalmente sanno ancora fare delle attività che purtroppo stanno cadendo nel dimenticatoio. Ai bambini piace moltissimo manipolare e sporcarsi le mani e casa di nonna è il posto migliore dove poterlo fare. Vediamo quali sono le attività da proporre ai nipotini per insegnargli qualcosa divertendosi.

  1. Impastare – che siano dolcetti, pizzette o pasta fatta in casa, l’importante è pasticciare con la farina. Con un bel grembiulino e un po’ di pazienza si potrà trascorrere molto tempo cucinando. Se poi i nipoti sono grandi si potrebbe optare per la preparazione del pranzo partendo dalla pasta per poi passare al sugo, al taglio degli ortaggi… Attività semplici e genuine che daranno molta soddisfazione.
  2. Giardinaggio – altra attività che i bimbi adorano, giocare con terra ed acqua. Se i nonni hanno un piccolo giardino si può aiutare a togliere le erbacce o a raccogliere le foglie secche. Altrimenti si potrà anche semplicemente travasare delle piantine, aggiungendo terra ed annaffiandole per poi doverle mantenere nel tempo. Oltre che un divertimento sarà un buon insegnamento: una pianta necessita di amore e cura come ogni altro essere vivente. Vendono dei kit da giardinaggio per bambini che sono davvero irresistibili (molto completo quello che vedete qui sotto). Infatti noi lo abbiamo acquistato. giochi da fare con i nonni
  3. Cucire e costruire – ormai con una semplice pistola di colla a caldo si può praticamente creare di tutto. Che sia legno, tessuto, cartoncino, sassolini… non importa, conta solo la creatività. Con i bimbi più grandi si può anche procedere con ago e filo e chiodini. Se poi si ha la fortuna di avere una nonna che sa ricamare, si potranno creare disegni bellissimi a punto croce. Per i maschietti può essere questo kit di attrezzi di lavoro, avanti con bulloni, chiodi, pezzetti di legno, nodi… non l’ho testato (per ovvi motivi, visto che ho due principesse), ma come rapporto qualità/prezzo sembra ottimo.

Nonni e nipoti…un legame indissolubile

Tra nonni e nipoti può nascere un amore profondo e un legame meraviglioso ma solo ad alcune condizioni. Sul gruppo Le mamme di MestiereMamma mi capita spesso di leggere critiche ai nonni. Avere il giusto approccio con i bambini è fondamentale per creare un rapporto speciale e proficuo per la loro crescita.

Ricordiamoci che per i bambini è il tempo dedicatogli ad essere prezioso e non i regali. I sentimenti vanno coltivati e non si comprano. Ai nonni non si vuole bene solo perché sono i nonni. Gli si vuole bene se sono nonni che si sporcano le mani, che raccontano storie, che hanno la pazienza di ripulire una cucina imbrattata dalla farina… che hanno ancora la voglia di tirare due calci al pallone o di correre dietro ad una bicicletta.

Questi sono i nonni che non si dimenticheranno mai. Grazie a tutte le nonne e i nonni che si prendono cura dei nostri figli e che li fanno crescere con qualcosa in più.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X