Passeggino leggero: i 5 migliori per peso e comodità
Top Menu
passeggino leggero

Il passeggino leggero è in assoluto il mezzo di trasporto che userete di più per i vostri figli. E’ per questo che va scelto con cura. Sarà meglio spendere un pochino di più ma avere la certezza che duri nel tempo, che sia leggero davvero e soprattutto che sia ben strutturato.

Comperare un passeggino leggero troppo economico sarà controproducente perché si farà fatica a portarlo, non sarà comodo per i bambini e soprattutto potrebbe rompersi con facilità.

Normalmente si dedica molto tempo nella scelta del trio, perché c’è l’emozione di comprare la carrozzina e si vogliono fare le cose per bene. Poi quando è il momento di passare ad un passeggino leggero più maneggevole si sceglie il primo che capita, spesso il più economico.

Proprio perché è un ‘oggetto’ che non si usa dai primi mesi e che ha un costo non bassissimo, ho consigliato di inserirlo nella lista di nascita o eventualmente in quella per il battesimo. Io ho due bimbe e il primo passeggino leggero, per Alice, ce lo ha regalato uno zio proprio perché lo avevo inserito nella lista di nascita. Per il secondo hanno provveduto degli amici di famiglia che lo hanno donato a Susanna per il suo primo compleanno.

Come scegliere il passeggino leggero

La scelta del passeggino leggero deve seguire alcuni criteri fondamentali ed io mi sono concentrata solo sui prodotti che garantivano certi standard. Vediamo quali sono:

  1. Peso: un passeggino leggero, secondo me, non deve superare i 6 Kg perché deve essere facilmente sollevabile anche con una sola mano. La leggerezza è fondamentale anche perché può capitare di dover sollevare passeggino con bimbo sopra.
  2. Compattezza: un passeggino leggero, una volta chiuso deve avere delle dimensioni ridotte e soprattutto deve restare in piedi in attesa che venga riposto in macchina o nello stanzino.
  3. Semplicità: con questa parola intendo tutto ciò che rende un passeggino leggero maneggevole. E quindi la facilità di apertura e chiusura. La possibilità di portarlo con fluidità e quindi delle ruote che girino bene e che siano resistenti. Inoltre deve essere semplice reclinare lo schienale senza sbalzi che potrebbero svegliare un bimbo che si è addormentato.
  4. Comodità: il confort è importante perché i bambini crescono e devono poter star comodi sempre. Un passeggino troppo leggero non attutirebbe gli urti delle buche. Inoltre è necessario che il passeggino abbia una buona cappottina parasole con possibilità di inserimento dell’anti vento e pioggia.

Dopo avervi elencato i miei criteri di valutazione per la scelta del passeggino leggero da acquistare, andiamo a vedere i modelli selezionati. Li elencherò in ordine causale e cercherò di darvi dei consigli anche rispetto alle dimensioni del passeggino da chiuso, molto importanti per chi deve metterlo in auto.

Passeggino leggero: i migliori 5 secondo MestiereMamma

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2017

Grazie alle tante segnalazioni che mi sono arrivate sulla pagina Facebook di MestiereMamma, inserisco qui sotto una lista di passeggini che hanno trovato il positivo riscontro di tante mamme. Non li ho inseriti nella lista precedente per il semplice fatto che non ho avuto la possibilità di poterne testare la validità personalmente e perché, soprattutto in riferimenti ad alcuni di questi, la fascia di prezzo è considerevolmente superiore a quella della lista originale.

Qui sotto potete trovare un sacco di pareri di altre mamme che hanno raccontato sulla mia pagina Facebook le loro esperienze con i passeggini leggeri. E non c’è aiuto migliore se non il parere di altre mamme…

Visita la pagina Facebook di MestiereMamma e leggi i pareri delle altre mamme!

La selezione di MestiereMamma dedicata ai migliori 5 passeggini leggeri da acquistare è terminata. Spero di avervi aiutato a districarvi nel fantastico mondo della prima infanzia che è fatto di miliardi di oggetti non sempre davvero utili.

Vi aspetto sulla pagina Facebook di MestiereMamma o sul gruppo Le mamme di MestiereMamma per condividere con me e altre mamme tutte le vicissitudini della maternità.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

X