Coronavirus e gravidanza: cosa fare se sei incinta e come prevenire

Coronavirus e gravidanza: cosa fare se sei incinta e come prevenire

L’emergenza Coronavirus sta spaventando un po’ tutti. Da una parte chi afferma che è una semplice influenza da cui si guarisce, dall’altra il Governo che sta prendendo misure sempre più drastiche per evitare che il contagio si diffonda.

Inutile dire che, per una futura mamma, mille sono le domande che attraversano la sua mente. Potrà essere pericoloso per il mio bambino? Quali norme di igiene si devono seguire? Vediamo quali consigli sono opportuni ribadire se sei incinta.

Coronavirus e gravidanza

La trasmissione del Covid-19 avviene attraverso il contatto diretto da persona a persona, mediante le goccioline del respiro che possono essere veicolate da saliva, tosse o starnuti delle persone infette e mediante le mani contaminate (non ancora lavate) a contatto con bocca, naso od occhi.

È una donna all’ottavo mese di gravidanza, la moglie del cosiddetto paziente 1 di Codogno, una delle prime persone a essere state contagiate, in Italia. Quali sono gli effetti dell’infezione da Covid-19 in gravidanza? Essendo una infezione molto recente non ci sono abbastanza studi per rassicurare o preoccupare le prossime mamme.

Le notizie che ad oggi si hanno sono comunque rassicuranti. Uno studio pubblicato sulla rivista medica Lancet riferisce di 9 donne in stato di gravidanza che avrebbero contratto l’infezione. Tutte ricoverate a fine gennaio allo Zhongnan Hospital di Wuhan, l’epicentro dell’epidemia del nuovo Coronavirus. Nonostante febbre, tosse, mal di gola e malessere generale, nessuna ha sviluppato polmonite e ha richiesto ventilazione meccanica.

Solo in due casi ci sono stati segni di stress fetale e, in altri due, una rottura prematura delle membrane. Tutti i bambini sono stati fatti nascere con taglio cesareo e dagli esami condotti non è emerso alcun caso di trasmissione del virus dalla mamma al neonato attraverso la placenta.

Allo stato attuale delle conoscenze non sembra nemmeno opportuno ricorrere elettivamente al taglio cesareo.

Come comportarsi per evitare il contagio del Coronavirus

Anche se le notizie che ci arrivano dalla Cina sono senz’altro positive, occorre comunque non abbassare la guardia perché è risaputo che la donna in gravidanza è naturalmente più suscettibile alle infezioni in quanto il suo sistema immunitario è più debole del solito. Anche una banale influenza potrebbe avere ripercussioni più gravi come complicazioni di tipo respiratorio e di disidratazione in una donna gravida. Aumentano quindi i rischi di parto prematuro e anche di aborto.

Le stesse indicazioni date dall’OMS (Organizzazione Mondiale per la Salute) per ridurre il rischio di infezione da Covid-19, o Coronavirus, dovranno essere osservate in modo ancor più scrupoloso per le future mamme.

Ricordiamole in breve:

  • lavarsi spesso e bene le mani: almeno 21 secondi con acqua e sapone in modo da eliminare eventuali particelle virali e ridurre il rischio di portarle a naso e bocca;
  • se possibile, evitare luoghi affollati;
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che mostrano sintomi respiratori (tosse, raffreddore);
  • caldamente raccomandata la vaccinazione antinfluenzale, già a partire dal primo trimestre.

Cosa fare se compaiono sintomi di tipo influenzale in gravidanza

Anche se non si è state contagiate dal Coronavirus, anche la semplice influenza obbliga l’intervento del medico di famiglia o del ginecologo a causa dello stato più debole della donna in gravidanza. È bene tenere sotto controllo la situazione fin dalla comparsa dei primi sintomi.

Se invece si ha il sospetto di avere contratto il Coronavirus, l’indicazione è quella di contattare il 112 o 1500 i numeri particolari messi a disposizione dalla assistenza sanitaria regionale. Gli operatori forniranno tutte le indicazioni su come comportarsi.

Naturalmente se dovesse essere il partner a mostrare i sintomi del contagio da Covid-19, occorrerà evitare di entrare in contatto ravvicinato con le emissioni respiratorie. In questo caso potrebbe essere utile che il partner contagiato indossi la mascherina. Disinfettare spesso le superfici di casa e usare ognuno asciugamani personali. Non si tratta di andarsene da casa ma evitare qualunque contatto possa essere pericoloso per la donna in gravidanza.

Riassumendo, come per qualunque infezione, la donna in gravidanza deve stare particolarmente attenta adottando tutte quelle misure e precauzioni che le permetteranno evitare un contagio. Il Coronavirus, stando ai dati ottenuti sinora, non si trasmette da mamma a feto ma comunque può comportare complicanze per lo stato di debolezza immunitaria in cui si viene a trovare la donna gravida. Seguite le raccomandazioni sanitarie con attenzione e precisione e potrete sicuramente portare a termine tranquillamente la vostra gravidanza.

Leggi anche...
Condividi questo post

Forse ti interessa anche..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.