Thermos Chicco: recensione e consigli su come e quando usarlo
Top Menu
Thermos Chicco

Quando è nata la mia prima figlia, Alice, non sapevo mai come organizzarmi per le uscite. Poi, un caro amico, lo zio Paolo, ci ha regalato il super Thermos Chicco ed andare in giro è diventato facilissimo. Lo abbiamo usato moltissimo anche con l’arrivo di Susanna. Ha una capacità di mantenimento della temperatura davvero elevata e una volta che i bimbi saranno cresciuti potrà essere usato da tutta la famiglia.

Come e quando usare il Thermos Chicco:

  • Latte in polvere – inserire nel thermos acqua bollente o comunque molto calda. In dotazione ci sono dei porta biberon che si avvitano al tappo e vi permettono di non scottarvi quando sarà il momento della poppata. Se l’acqua fosse troppo calda basterà diluirla e poi mischiare la polvere.
  • Latte liquido – preparate il biberon con il latte e il thermos con acqua bollente. Quando sarà ora della poppata, aprite il thermos e mettete il biberon a bagno maria per circa un minuto.
  • Latte materno – ho usato molto il thermos per scaldare il mio latte anche in casa e soprattutto per le poppate notturne. Preparavo il biberon con il mio latte e lo lasciavo in frigorifero. Al momento giusto lo mettevo qualche secondo nel thermos ed era pronto alla velocità della luce.
  • Prime pappe – inserire acqua bollente nel thermos ed eventualmente anche una scatolina con il brodo. Preparare un contenitore con crema di riso, mais e tapioca, multicereali… All’ora della pappa mescolate il brodo, che sarà ben caldo, l’omogenizzato ed il gioco è fatto.
  • Pappe con pastina – inserite un contenitore con il brodo all’interno del thermos bollente e circa 20 minuti prima della pappa inserite la pastina. Le minestrine per i neonati hanno cotture brevi e anche a bagno maria si riesce a prepararle.
  • Mantenimento di liquidi e pappe – il thermos può essere usato anche senza inserire acqua bollente. Mettendo un biberon o una pappa già pronti e caldi, manterrà la temperatura per molte ore.

In un altro articolo dedicato alla lista di nascita ho già consigliato questo thermos Chicco perché è un oggetto davvero utile. Personalmente l’ho usato molto di più dello scaldabiberon che ha dei tempi un po’ troppo lunghi di riscaldamento.

AGGIORNAMENTO settembre 2017

Quando ho scritto questa recensione pensavo di aver dato una dritta di clamoroso valore per tutte le mamme. Ho poi scoperto di non aver avuto un’intuizione chissà quanto geniale…

Questo thermos è un vero must per tutte le mamme, come mi hanno confermato le reazioni  sulla pagina Facebook di MestiereMamma:

Insomma non sono affatto sola ad amarlo alla follia! 😀

I Thermos Chicco sono di sue tipi similari (e anche il prezzo è praticamente lo stesso):

 

 

Il primo modello è più alto per permettere l’inserimento dei biberon. In entrambi i casi la temperatura è garantita per 5 ore ma vi assicuro che fino a otto ore avrete dell’acqua caldissima.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono assolutamente NON sponsorizzate. Vogliono essere dei piccoli consigli utili per viversi meglio la quotidianità da mamma. Per comodità compro molte cose su Amazon.it ed i link che trovate sono direttamente affiliati al sito.

Se confrontarvi con altre mamme o volete ricevere consigli su tutto ciò che ruota intorno all’essere mamma, iscrivetevi al gruppo de Le mamme di MestiereMamma!

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X