Come insegnare a un bambino a giocare con il cane

Come insegnare a un bambino a giocare con il cane

Non c’è nulla di più bello che vedere il nostro bambino giocare con il cane o l’animale domestico preferito. Non è solo divertimento e giochi, è un modo per crescere prendendosi cura di un altro essere vivente. Li aiuta a pensare agli altri, ai loro bisogni e a rispettarli. Prendersi cura di un animale, qualunque esso sia, li aiuterà a maturare molto più in fretta e a diventare più sensibili e tolleranti. È importante però insegnargli sin dall’inizio ad essere attento a ciò che l’animale dice senza parlare.

Che possa diventare un’esperienza meravigliosa dipenderà in gran parte anche da voi genitori, da quello che, con il vostro esempio, gli trasmetterete. Vediamo quindi come insegnare a un bambino a prendersi cura di un animale.

Prendersi cura di un animale: quali regole seguire

È molto importante educare i bambini a giocare correttamente con i loro animali domestici, ma è altrettanto importante insegnare loro le cure di cui hanno bisogno e renderli consapevoli delle loro responsabilità.

Informatevi

Naturalmente anche se in ultimo vorremmo insegnare ai nostri bambini a prendersi cura di un animale, va ricordato che sono sempre gli adulti i responsabili della salute e della cura dei nostri amici a quattro zampe. Quindi è responsabilità dell’adulto informarsi su ciò che richiede la cura dell’animale: dai periodi di camminata alla frequenza con cui deve essere pulita la gabbia o la lettiera e, successivamente, insegnarlo a vostro figlio.

Leggi anche “Cosa devi sapere prima di prendere un cane a tuo figlio“.

Siate un buon modello

Il modo di imparare dei bambini è osservando. Se vedranno voi giocare con il vostro animale in modo affettuoso saranno più propensi a fare lo stesso. Se vi vedranno attenti nel preparare la pappa, portarlo fuori per fare i bisogni o spazzolarlo, sarà molto probabile che si comporteranno nello stesso modo. Per un bambino giocare con il cane e prendersene cura sarà facile se mamma e papà lo fanno con amore. Certo le pulizie andranno organizzate ancor meglio e per questo ti consiglio di leggere “Come tenere pulita la casa con un animale domestico“.

Alcuni suggerimenti preliminari

Prima ancora di insegnargli come prendersi cura dell’animale, dovrete insegnargli che certi comportamenti non sono ammessi. Non si devono picchiare o tirare, non sono dei giocattoli ma al contrario hanno dei sentimenti di cui bisogna tenere conto.

I bambini piccoli non hanno ancora il pieno controllo dei loro movimenti per cui potrebbero inavvertitamente infastidire o maltrattare il loro piccolo amico a quattro zampe, quindi dovrete essere sempre presenti quando interagiscono fra di loro. Ci vorrà pazienza e autocontrollo. Forse dovrete ripetere più volte al vostro bambino che certe cose non si devono fare. Quando Fido o Pluto sta dormendo non si deve svegliare ma rispettare il loro momento di tranquillità. Bisogna insegnare al bambino che gli animali mentre mangiano e quando dormono se infastiditi possono avere reazioni brusche.

Coinvolgeteli con piccole mansioni

Al fine di stimolare il bambino ad essere responsabile del suo amico a quattro zampe e assicurare che soddisfi i bisogni di quest’ultimo, si può dare al bimbo un piccolo taccuino in cui annotare ciò di cui il proprio animale domestico ha bisogno e come soddisfarlo.

Insegnategli sin da piccoli a prendersi cura del loro piccolo animale domestico in base all’età. Se sono molto piccoli, fateli solo essere spettatori: impareranno come si devono comportare. Man mano che crescono potrete insegnargli piccole mansioni come, ad esempio, mettere le crocchette nella ciotola, spazzolarli sino a divenire completamente autonomi nel prendersi cura del loro animale domestico.

Insegnare al bambino a giocare con il cane

Naturalmente il bambino dovrà essere sempre presente quando lo porterete a passeggio e nelle fasi del gioco per apprezzare l’aspetto più ludico dell’avere un animale domestico accanto. D’altronde è soprattutto per questo che i bambini desiderano avere un animale: giocare, accarezzarlo, averlo vicino.

Un appunto interessante per i genitori: secondo studi recenti gli animali domestici sono capaci anche di dare conforto ai nostri bambini. Un gruppo di bambini di 5 anni già proprietari di animali domestici sono stati ‘intervistati’ per sapere cosa facevano quando erano tristi, arrabbiati, spaventati o quando avevano un segreto da condividere. Il 40% dei bambini ha risposto che si rivolgeva spontaneamente al proprio animale domestico. Questa ricerca ha evidenziato che i bambini che possiedono un animale domestico sono meno ansiosi e timidi oltre a mostrare una maggiore empatia e compassione verso gli altri. Non dimentichiamo che gli animali domestici e la pet therapy sono utilissimi anche in casi di disagi psico-fisici.

Allevare un animale domestico sarà un’esperienza bellissima sia per voi genitori che per i vostri figli. Sarà un ulteriore modo per farli crescere e diventare persone attente ai bisogni degli altri!

Condividi questo post

Forse ti interessa anche..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.