Lascia che si sporchi: recensione di un libro fondamentale per tutti i genitori
Top Menu
Lascia che si sporchi

Ho acquistato questo libro, ‘Lascia che si sporchi‘, su consiglio di una mamma che aveva letto il mio articolo dedicato all’igiene del neonato e del bambino. L’intervento di questa mamma, non voleva essere una critica ma un input per approfondire in maniera seria e scientifica una questione fondamentale della crescita dei nostri figli.

Il titolo è un po’ provocatorio ma serve ad attrarre la nostra attenzione su un tema che viene, quasi sempre, affrontato seguendo l’istinto, le abitudini familiari, i consigli della nonna e a volte anche le leggende metropolitane. Ma che raramente viene visto sotto l’aspetto puramente scientifico e quindi più veritiero.

Dunque, di che parliamo precisamente? Della salute dei nostri figli e del corretto approccio ad una crescita sana. Si parla di microbi, della loro importanza per lo sviluppo del sistema immunitario ma soprattutto del loro valore fondamentale per un corretto funzionamento di alcuni organi.

Questo prodotto è in offerta

Il vero monito che i due autori, entrambi microbiologi, vogliono dare alle abitudini della società moderna è l’uso massiccio e a volte esagerato degli antibiotici. La spiegazione dettagliata delle conseguenze di questa consuetudine vi farà riflettere a fondo sulla complessità dell’equilibrio del nostro corpo. Ma soprattutto sull’importanza della conoscenza per essere dei genitori consapevoli di fronte alle scelte da fare sull’educazione dei nostri figli.

I punti focali del testo ‘Lascia che si sporchi‘ riguardano tutti gli aspetti della quotidianità. Con linguaggio semplice e amichevole, gli autori, riescono a spiegare anche concetti complessi che non avremmo mai pensato di incontrare sul nostro cammino da genitori.

Questo percorso per essere genitori migliori inizia dalla gravidanza, periodo nel quale è importante che la mamma sia a conoscenza di ciò che potrebbe nuocere o al contrario beneficiare al suo bambino. altro passaggio fondamentale sarà il parto durante il quale il bambino viene a contatto con dei microbi benefici che potrebbero determinare lo stato di salute generale della sua crescita. Ovviamente si prosegue affrontando le fasi di crescita dei bimbi e l’importanze del contatto con gli elementi della natura e con i loro microbi.

Lascia che si sporchi: i temi principali

  1. Il microbioma intestinale e la sua importantissima funzione;
  2. legami tra impoverimento del microbioma e malattie quali asma, obesità e diabete;
  3. i microbi benefici per il sistema immunitario e per il microbioma;
  4. i bambini dovrebbero stare molto di più all’aria aperta;
  5. importanza dei vaccini e conseguenze nella società;
  6. antibiotici, cosa accade quando si prendono? Che fortuna averli ma l’abuso sta diventando un serio problema;
  7. l’alimentazione corretta è la base di tutto;
  8. i probiotici: fondamentali per il nostro organismo.

Lascia che si sporchi è uno dei pochi libri che mi ha donato davvero qualcosa di nuovo su cui riflettere. Da quando l’ho letto è diventato una guida pratica per affrontare consapevolmente tante situazioni quotidiane che prima non avrei saputo come affrontare.

Come comportarsi se i bambini giocano con la terra? Come tutelarli al meglio contro le malattie? Cosa fare se devo somministrare antibiotici? Ecco qualche domanda che sarebbe rimasta senza risposta se non l’avessi letto.

Sarei stata felice di leggerlo durante la gravidanza, per poter rubare preziosissimi consigli riguardo il parto. E quindi, se ancora avete il pancione, approfittate per conoscere meglio cosa accade durante il momento più magico della vita.


Potrebbero interessarti anche altri articoli dedicati al mondo dei nostri bambini e anche a noi mamme: 

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X