Valigia del neonato: cosa mettere? Lista di cosa portare in ospedale
Top Menu
valigia del neonato

 

Eccoci qui, ad iniziare la ‘seconda puntata’ della saga ‘sto per partorire‘. Oh mio Dio, come si prepara la valigia del neonato! Cosa devo comprare per il bebè? Tutine in cotone o ciniglia? Maniche corte o lunghe? Body o canotte? Pannolini?…

Mamma mia che confusione! Ebbene sì, quando si aspetta il primo figlio, ma volte anche il secondo, anche delle semplici scelte in tema di abbigliamento neonato, possono diventare dei dilemmi da crisi d’ansia. Va be’, forse ho esagerato, però chi ci è già passata ricorderà quante volte ha pensato e ripensato la fatidica valigia del neonato.

Dopo aver passato in rassegna tutto l’occorrente per la valigia del parto. E dopo avervi svelato gli errori in cui sono incappata, ora vorrei aiutarvi a fare chiarezza su ciò che davvero serve ad un bebè. Dai primi momenti di vita al rientro a casa non sono molte le cose che dovrete procurarvi. L’importante è organizzarsi per tempo e non fare tutto all’ultimo minuto.

valigia del neonato

Valigia del neonato: come vestire un bebè

  • Abbigliamento estivo: nei mesi proprio caldi, come luglio ed agosto, acquistate solo cotone leggero. Body, tutine e completini a maniche corte e che lascino le gambe scoperte. Mettete in valigia anche un golf in cotone e dei calzini leggeri.
  • Abbigliamento invernale:  da novembre a fine marzo sarà meglio optare per la ciniglia, morbida e calda. Su Amazon ho trovato cose carinissime ( su Amazon c’è una lista infinita di tute, pigiamini, salopette a prezzi stracciati…). Il consigli è di evitare la lana che per quanto possa essere pettinata, potrebbe irritare la pelle del bebè. Prendete anche un cappellino e dei calzini di caldo cotone. Vi raccomando sempre l’uso di body a maniche corte, più pratici per infilarli e più comodi per i movimenti del neonato. Se dovesse fare molto freddo basterà aggiungere anche un golf di ciniglia, lana o caldo cotone o una copertina per avvolgere il batuffolo.
  • Abbigliamento primaverile e autunnale: da aprile a giugno e da settembre a novembre, normalmente non fa ancora freddo e la ciniglia potrebbe essere troppo pesante. Optate per il caldo cotone sia per tutine che per body. Calzini e cappellino in cotone leggero andranno più che bene. Straconsigliato per ogni evenienza portare una copertina di cotone.
  • Sacco nanna: nei mesi freddi sarà utile acquistarlo ed averlo pronto per il giorno che vi dimetteranno dall’ospedale. Infilare un piumino ad un neonato è scomodo sia per voi mamme che per i cucciolotti. Con un sacco nanna, invece, si sentiranno liberi ma saranno protetti. Io ho comprato il TecTake e mi ci sono trovata benissimo.
    Questo prodotto è in offerta
    Amido di Riso Alkemilla
    94 Recensioni

Consigli sulla valigia del neonato: quante cose comprare e quanto coprirli

valigia del neonato

Prima di tutto sappiate che un neonato rigurgita. Chi più, chi meno non passerà giorno che non dobbiate cambiarli almeno due volte. Quindi, a meno che, non vogliate stare sempre con le mani a mollo, valutate di comprare circa 10 cambi. Anche la cacca liquida, dei primi mesi, sarà difficile da contenere sempre e dunque anche i body prendetene in quantità. Se vi piacciono le fantasie simpatiche e le scritte ironiche, vi lascio un elenco di body per bambini su Amazon.

Un neonato ha una temperatura basale diversa dalla nostra. Di solito tra i 36.8 e i 37.2. Per questo, non va mai coperto in modo eccessivo. Negli ospedali fa sempre molto caldo e a volte anche in inverno i bimbi sudano. Quando sarete a casa, ricordatevi di non creare un microclima tipo Maldive. Arieggiate spesso le stanze e controllate la loro temperatura toccandoli dietro la nuca. Se sono caldi lì vuol dire che stanno bene. Manine e piedini sono quasi sempre freddi. A meno che non siano congelati non state lì a mettere tre paia di calzini.

Ogni ospedale o clinica da delle direttive su cosa portare per i primi giorni. Alcune nursery lasciano scegliere le mamme, altre preferiscono i completi spezzati e altri le tute. Chiedete sempre la lista al centro nascita scelto per partorire. Preparate i cambi completi di tutine, body e calzini in bustine con il nome del bambino o bambina e mettete in valigia anche un paio di asciugamani morbidi da viso.

Valigia del neonato: il beauty case per il bebè

  • Crema cambio: il mio consiglio è di usare sempre e ovunque creme naturali. Se volete saperne di più e scegliere quella da mettere in valigia, leggete l’articolo dedicato alle migliori creme bio per il cambio del pannolino.
  • Pannolini: per i primi giorni potrete anche usare i pannolini forniti dall’ospedale ma poi organizzatevi per il rientro a casa e scegliete dei pannolini bio usa e getta che rispettino la pelle del vostro bebè. Nella recensione vi ho parlato dei Bebé Nature (a mio avviso i migliori per vari motivi), ma ci sono anche i Vivicot e i Nappynat che potrebbero fare al caso vostro.
  • Detergente: per lavare le parti intime di un neonato è fondamentale scegliere un sapone davvero delicato e naturale. Per le mie figlie ho sempre usato i prodotti di Sapone di un Tempo. Anche la linea Bio Bio Baby della Pilogen è ottima e ha un buon prezzo, come anche quella della Gently, reperibile nei supermercati Todi’s.
  • Salviette cambio: se scegliete quelle giuste, potrete usarle senza preoccupazioni. Alcune sono davvero delicate e saranno utili soprattutto per i cambi notturni.

Nella maggior parte delle strutture ospedaliere provvedono al necessario per la cura del neonato. Tuttavia, se come me, siete delle mamme molto attente ai prodotti che usate per i vostri figli, vi converrà portarli anche nella valigia del neonato. Soprattutto se avrete intenzione di usufruire del rooming-in e quindi avrete il bimbo in stanza. Io ho usato e uso tuttora creme e pannolini bio e per entrambe le mie figlie preparai un beauty case dedicato a loro.

Valigia del neonato: a casa è tutto pronto?

valigia del neonato

Il momento in cui entrerete a casa con il vostro fagottino o fagottina non lo dimenticherete mai più. L’emozione è indescrivibile. Finalmente inizia la vostra vera vita da mamme. Durante il post parto ed il primo mese non sarà tutto facile e quindi vi consiglio di preparare tutto ciò che riguarda l’aspetto pratico. Dovrete abituarvi al vostro nuovo ruolo e sarete dedicate h24 a vostro figlio. Vediamo di cosa avrete bisogno oltre alle cose già dette su abbigliamento e cura del corpo.

  • Amido di riso: per i primi bagnetti del neonato è meglio usare solo amido di riso sciolto nell’acqua. A me è piaciuto particolarmente questo dell’Alkemilla (anche se ha poche recensioni, vi assicuro che merita) che ha aggiunta di camomilla e malva.

  • Olio per il corpo o crema idratante: nei mesi caldi sarà meglio usare una crema leggera e ovviamente bio che rinfreschi senza far sudare. In autunno ed inverno la cosa migliore è usare un olio naturale. Io ho sempre preso quello di mandorle naturale.
  • Detergente corpo: non a tutti i bagnetti ma solo ogni tanto potrete usare un sapone. Che sia però naturale e delicato. Se siete della maniache dei prodotti bio (e i vostri bimbi hanno anche i capelli) potreste usare un detergente come questo della MaterNatura, adatto sia al corpo che ai capelli.

  • Bavaglini: per evitare di cambiare il neonato ad ogni poppata premunitevi di bavaglini in quantità industriale.
  • Vaschetta per il bagnetto: evitate di comprarle troppo grandi perché si sentirebbero persi. Durante i primi mesi si possono tranquillamente lavare anche nel lavandino se lo avete abbastanza spazioso.
  • Lenzuola: per lo stesso motivo per cui servono i bavaglini, anche le lenzuola potrebbe servire di cambiarle spesso. Secondo la mia esperienza è meglio averne 4-5 cambi.
  • Sterilizzatore: fondamentale se date il biberon e/o il ciuccio.

Valigia del neonato… Tutto qui?!?

Vi sembrerà strano, ma la lista è già finita. Un neonato nel primo mese di vita non ha bisogno di molte cose. L’importante sarà scegliere quelle giuste. In fondo, sarete voi mamme ad avere più esigenze perché il corpo cambierà e vi serviranno vestiti nuovi. Se attaccherete il bimbo al seno potrebbe esservi utile un cuscino per l’allattamento. Poi magari vi serviranno delle creme per il seno, per la pancia… Insomma ogni donna sentirà di avere nelle necessità nuove mentre i bebè hanno soprattutto bisogno di Voi e poco altro.

Proprio perché molte cose sono inutili all’inizio, il mio consiglio è di creare una fantastica lista di nascita. Così amici e parenti potranno regalarvi cose utili facendovi risparmiare un bel po’ di soldi.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X