Capacità curative e proprietà del latte materno: 5 cose che non sapevi

Capacità curative e proprietà del latte materno: 5 cose che non sapevi

Nelle settimane successive al parto, trascorrerete senza dubbio molto tempo ad allattare il vostro bambino. La maggior parte delle mamme sa che il latte materno è pieno di sostanze nutritive e fa indiscutibilmente bene ai neonati. Il seno di una mamma è progettato per produrre questo alimento in modo da fornire il nutrimento perfetto per il bambino, ma il latte materno è più complesso di quanto abbiate mai immaginato. Vediamo insieme alcune proprietà del latte materno.

Il latte materno: 5 cose sorprendenti che forse non conoscete

Ecco cinque cose affascinanti da sapere sul latte materno! La natura non finisce mai di stupire. Essere mamme consapevoli dell’importanza dell’allattamento è fondamentale per vivere la maternità nel modo più corretto e sereno. Se dovessi avere problemi con l’allattamento non esitare a consultare delle consulenti delle associazioni dedicate. Qui troverai una Guida all’allattamento e ricorda che la posizione è fondamentale per una buona riuscita e ogni donna ha la sua preferita. Leggi qui tutte le posizioni per allattare al meglio 😉

Il latte materno è ricco di globuli bianchi

I globuli bianchi proteggono il corpo dalle malattie. Intorno alla sedicesima settimana di gravidanza, il corpo di una prossima partoriente inizia a preparare il colostro, la prima forma di latte materno. Esso contiene da 1 a 5 milioni di globuli bianchi per millilitro. In confronto a quelli contenuti nel sangue di una persona adulta, il colostro ne trasporta 100 volte in più, Non ci meraviglia che venga chiamato “oro liquido”!

La maggior parte degli elementi immunitari diminuisce dopo il primo anno di allattamento. Il latte del secondo anno, tuttavia, vede concentrazioni più elevate di lisozima, un fattore immunitario che attacca le pareti cellulari batteriche, protegge i bambini da Salmonella ed Escherichia coli, riduce l’infiammazione e promuove la flora intestinale sana.

Le proprietà del latte materno sono note anche per l’efficacia nella guarigione delle infezioni agli occhi e alle orecchie, oltre ad aiutare tagli e ustioni a guarire più rapidamente. Quando il tuo bambino ha la febbre sarà un vero toccasana potergli dare il latte materno che assicurerà idratazione, sostanze nutritive e difese immunitarie in un sol colpo.

Leggi anche: febbre nei neonati e nei bambini, perché non devi preoccuparti.

La composizione nutrizionale è in continua evoluzione

Il numero di calorie e sostanze nutritive (carboidrati, grassi e proteine) nel latte materno cambia di settimana in settimana e, addirittura, durante il giorno, in base alle esigenze del bambino.

Il latte materno maturo è composto per il 3-5% di grassi, ricco di vitamine e minerali per la crescita e lo sviluppo del bambino.

Anche i livelli di proteine ​​e di lattosio variano durante il giorno. Dopo un anno di allattamento al seno, il contenuto di grassi aumenta per far fronte alle crescenti esigenze caloriche del bambino in crescita.

Il latte materno è un potente cocktail di ormoni

Ecco come alcuni ormoni del latte materno influenzano lo sviluppo del bambino:

  • Melatonina: varia durante il giorno per aiutare il bambino a svegliarsi, a dormire e a formare un ritmo circadiano.
  • Tiroxina: aumenta durante la prima settimana per sviluppare l’intestino e il metabolismo del bambino.
  • Fattore di crescita epidermico: si trova nel colostro e aiuta a sviluppare il tratto gastrointestinale del bambino, utile anche per i prematuri.
  • Leptina: si mantiene in quantità elevate per i primi 180 giorni per controllare il peso e l’appetito, influenza la flora microbica sana.
  • Endorfine: per diminuire il dolore (non c’è da stupirsi che i bambini malati o feriti trovino confortante il latte materno).
  • Ogni volta che si allatta al seno, si rilascia l’ossitocina, l’ormone del rilassamento che ha un effetto calmante sia sulla madre che sul bambino, riducendo la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna per entrambi. I benefici di questo ormone si estendono molto dopo lo svezzamento del bambino, con un rischio ridotto di malattie cardiache per entrambi!

Il contenuto microbico varia di giorno in giorno

Oltre 150 zuccheri (oligosaccaridi) nutrono i microbi intestinali del vostro bambino per mantenere rigogliosi i batteri digestivi. I batteri del corpo della madre si trasferiscono attraverso il latte per aiutare il bambino a stabilire la propria flora intestinale e il sistema immunitario.

I sapori mutano e influenzano il palato del bambino

Incredibilmente, i bambini possono rilevare il profumo unico del latte materno e preferirlo. Interessante che, quando il consumo di latte scende al di sotto di una certa quantità, un cambiamento nel sapore può influenzare il desiderio del bambino di continuare ad essere allattato.

Il latte materno è una sostanza complessa, in continua evoluzione e sempre affascinante, progettata per dare al vostro bambino esattamente ciò di cui ha bisogno. L’allattamento al seno è un regalo meraviglioso per il vostro piccolo, ma anche per voi mamme! Il latte materno è un vero e proprio miracolo 🙂

Gruppo Facebook

Leggi anche...
Condividi questo post

Forse ti interessa anche..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.